Sabato 28 Gennaio ore 19.00 Sala Concerti Centro Studi Musicali

CORIGLIANO-ROSSANO 26/01/2023 – Tutto pronto per il secondo appuntamento della diciottesima edizione della Città della Musica. Sarà il concerto nr 335 per Oboe e Pianoforte dei maestri Beatrice SPINELLI e Tatiana MALGUINA’ ad allietare la serata.  Appuntamento in programma sabato 28 Gennaio alle ore 19.00, presso la sala concerti del Centro Studi Musicali G. Verdi  a Rossano in Corigliano-Rossano.

La direzione organizzativa è affidata al M° Teresa CAMPANA.

L’intero cartellone è patrocinato dall’Amministrazione Comunale e sostenutodai numerosi partner privati che da molti anni contribuiscono alla realizzazione della kermesse musicale. Tra questi ricordiamo la Pro Loco Rossano “La Bizantina” Aps, Ass. Acam Beethoven Crotone, l’Ass. White Castle Corigliano, Ethos Profumerie Campana, Gruppo donatori di sangue FRATES Rossano, Ristorante LE MACINE Rossano, Unipol Sai Rossano, Centro Ottico Pugliese Rossano, Gallo Azienda Agricola Corigliano, Ass. Vincenzino Filippelli Onlus, Grafosud Printing 3D Rossano e AR Service.

programma concerto del 28 gennaio 2023

CURRICULUM

Beatrice Spinelli ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “F. Torrefranca” di Vibo Valentia conseguendo il diploma di Oboe con voto Dieci, Lode e Menzione d’onore. Ha perfezionato gli studi presso la Scuola di Musica di Fiesole e con i maestri Luca Vignali, Paolo Grazia e Hansjorg Schellenberger.

Ha collaborato con L’Orchestra “Philarmonia Mediterranea”, con l’Orchestra di Fiati “Ensemble Europeo Camerata Bruzia”, e con altri gruppi musicali da camera tra cui l’Ensemble Barocco “A. Scarlatti”.

Dal 2004 al 2006 è stata Primo oboe dell‘Orchestra Giovanile Italiana, con la quale si è esibita in Italia e all’Estero sotto la direzione, tra gli altri, di Krzysztof Penderecki alla Konzerthaus di Berlino nell’ambito del Festival “Young Euro Classic”, di Gabriele Ferro al Teatro Verdi di Firenze con l’esecuzione della VII Sinfonia di Mahler in collaborazione con l’Orchestra Regionale della Toscana, di Claudio Desderi al Teatro Borgatti di Cento (FE) con l’esecuzione di Don Giovanni e Falstaff, di Jeffrey Tate a Roma (Parco della Musica), Modena (Teatro Comunale) e Parma (Auditorium Paganini). Nel 2006 è stata diretta da Eliahu Inbal, in qualità di oboe e corno inglese, nell’esecuzione della Sinfonia n.4, op.120 di Schumann e del Concerto per orchestra di B. Bartòk trasmessi da Radio 3. Ha inoltre partecipato ai Festival di Musica da Camera “Musica in Etruria”, “Aosta Classica”, Med Radio Fest 3° edizione. Nel 2006 è stata impegnata con l’Orchestra Giovanile Italiana in una tournèe in  Sud America con concerti in Cile (Teatro  Municipale di Santiago), Argentina (Teatro Colon Di Buenos Aires)  e Brasile (Teatro Cultura Artistica di San Paolo ) sotto la direzione del M° Roberto Abbado. Nel 2007 ha ottenuto l’idoneità per il ruolo Primo oboe e oboe di fila dell’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina.

Nei periodi di febbraio e marzo 2007 è stata impegnata in una tournèe in Italia e all’estero con l’Orchestra Giovanile “L.Cherubini” di Piacenza diretta dal maestro Riccardo Muti. Nello stesso anno ha conseguito il Diploma accademico di II livello in “Musica, scienza e tecnologia del suono” con voto 110 e lode. Nel 2009 ha conseguito il diploma di abilitazione per l’insegnamento dello strumento musicale ed è attualmente docente di oboe di ruolo nelle scuole medie ad indirizzo musicale. Oltre che con l’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, collabora con le principali realtà orchestrali calabresi, in particolare con l’Orchestra Filarmonica della Calabria, l’Orchestra Sinfonica di Cosenza, l’Orchestra del Teatro F. Cilea di Reggio Calabria. Dal 2011 ricopre il ruolo di Primo Oboe nell’Orchestra del Teatro “Alfonso Rendano” di Cosenza. Nel giugno 2011 ha vinto il terzo premio della Ia Edizione del Concorso Nazionale di Oboe organizzato dal Comune di Molinella (Bologna) e nell’aprile 2014 ha ottenuto l’idoneità per il ruolo di oboe dell’orchestra della Fondazione Arena di Verona con la quale ha collaborato nel febbraio 2018 nella produzione dell’opera “Otello” di Giuseppe Verdi. Nel giugno 2022 ha ricoperto il ruolo di Primo oboe nella produzione dell’opera “La Cenerentola” di G. Rossini del Teatro Petruzzelli di Bari. Ha preso parte alla stagione lirico- sinfonica 2021-22 del Teatro Politeama Foglietti di Catanzaro e al Festival Lirico “Teatri di Pietra” presso Siracusa e Tindari con l’Orchestra Filarmonica della Calabria in cui sono state messe in scena la “Carmen” di G. Bizet, “Conchita” di R. Zandonai e “Cavalleria Rusticana” di P. Mascagni.

Con la stessa orchestra  è  stata  impegnata  recentemente  come  Primo oboe solista in una tournèe in Tunisia nell’ambito della IV Edizione del “Fortissimo Festival”.

programma concerto del 28 gennaio 2023 1 1

Tatiana Malguina è nata in Russia.

Ha studiato con professori importanti come G. Bolkhovitinova, L. Kantorovsky, N. Benditsky e si è diplomata in pianoforte presso il Conservatorio “L. V. Sobinoff” di Saratov (Federazione Russa) e presso il Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza, con dieci e lode.

Dal 1994 svolge intensa attività concertistica solistica, di musica da camera e con orchestra. Ha tenuto concerti in Italia, Federazione Russa, Canada, Svizzera, Turchia, Francia e Portogallo.

Nel 1997, accettando l’invito per insegnare pianoforte nel conservatorio di Ponta Delgada ha intrapreso una serie di tournées di concerti in tutto l’arcipelago azzorriano (Museu Carlos Machado di Ponta Delgada, Palácio de Sant’Ana de Ponta Delgada, Teatro Municipal de Ribeira Grande, Casa da Cultura de Santa Cruz, ecc.), in Portogallo continentale (CCB, Teatro Gil Vincente di Coimbra, Biblioteca Joanina, CAE di Figueira da Foz, Palácio Foz di Lisbona, ecc.) e in Italia, ottenendo sempre lusinghieri successi di pubblico e di critica.

Da più di 20 anni forma un duo pianistico, con il pianista Rodolfo Rubino e con il quale ha eseguito in prima esecuzione assoluta opere per due pianoforti, a loro dedicate, composte da compositori contemporanei quali Vincenzo Palermo, Evgueni Zoudilkine, Francesco Perri. Tra i molti eventi nei quali il duo ha partecipato, si segnalano la partecipazione al Festivais de Outono de Aveiro e al Festival de Primavera di Vila Praia de Âncora (Portogallo), al Festival dei paesaggi musicali del Museo Statale di Ryazan (Russia).

Sempre in Russia, precisamente, ad Arkhangelsk, nel 2017 Tatiana e Rodolfo hanno suonato varie trascrizioni per due pianoforti della stessa Tatiana, nell’ambito del Festival della Filarmonica locale. Nel giugno 2019, durante le Giornate Rendaniane, svoltesi a Carolei (Italia), Tatiana ha presentato al pubblico due trascrizioni per pianoforte a quattro mani di due famosi pezzi per pianoforte solo del compositore Alfonso Rendano, La rencontre e Valzer danzante.

Nel 2010 è stato pubblicato, per le edizioni The Writer, un suo libro per i giovanissimi pianistici, dal titolo Doremio. Tatiana Malguina ha, recentemente, curato, per le edizioni Preludio Musica, la revisione del pezzo per pianoforte a quattro mani “Canto gemello” di Vincenzo Palermo.

Molti suoi alunni si sono affermati in concorsi nazionali pianistici.

Viene regolarmente invitata a far parte di commissioni di concorsi nazionali e internazionali.

Ti potrebbero anche interessare...

23 Febbraio 2024
Sabato 02 Marzo, alle ore 10, presso il Teatro scolastico dell’ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE ...
22 Febbraio 2024
Con il concerto del celebre pianista cosentino Paolo Manfredi, domenica 25 febbraio alle ore ...
3 Gennaio 2024
Domande online entro il 15 Febbraio 2024. Per maggiori info visita il nostro portale Continua ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
in cosa possiamo aiutarti?