Sarà l’incantevole cornice della Sala degli Specchi del Castello Ducale di Corigliano-Rossano, ad ospitare l’ultimo appuntamento concertistico della XVIII ed. de La Città della Musica.

Con l’iniziativa musicale nr 348 di domenica 10 dicembre, con inizio alle ore 19.00, sarà presentato un concerto di altissimo valore musicale, ovvero, il Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 op. 37 in Do minore di L. Van Beethoven. L’appuntamento sarà tenuto dall’ORCHESTRA SINFONICA DI COSENZA diretta da DANIELE CAMIZ mentre al pianoforte ci sarà ALESSANDRO MARANO.

L’intero cartellone è sostenuto dal Comune di Corigliano-Rossano e dai numerosi partner privati che da molti anni contribuiscono alla realizzazione della kermesse musicale. Tra questi ricordiamo la Pro Loco Rossano “La Bizantina” Aps, Ass. Acam Beethoven Crotone, l’Ass. White Castle Corigliano, Ethos Profumerie Campana, Gruppo donatori di sangue FRATES Rossano, Ristorante LE MACINE Rossano, Unipol Sai Rossano, Centro Ottico Pugliese Rossano, Gallo Azienda Agricola Corigliano, Ass. Vincenzino Filippelli Onlus, Grafosud Printing 3D Rossano e AR Service.

Daniele Camiz

Daniele Camiz

Diplomato (LRSM) in Direzione d’orchestra sinfonica presso la Associate Board of Royal School of Music (ABRSM), si è formato presso la Escuela de dirección de orquesta y banda “Maestro Navarro Lara”. Diplomato in pianoforte presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro e in musica da camera presso il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma. Laureato in Musicologia, è il fondatore e direttore dell’Orchestra ICNT – “I concerti nel tempio” e della stagione concertistica “I Concerti nel Tempio” presso la Chiesa valdese di piazza Cavour a Roma. È tutor e direttore assistente dell’Orchestra Papillon. Dal 2016 dirige il Coro Raro di Roma. Ha diretto l’Orchestra ICNT, l’Orchestra Papillon, la O.I.D.O (Orquesta Internacional de Directores de Orquesta), la Rimini Chamber Orchestra, la Orquesta Filarmónica Municipal de Avellaneda, la Orchestra degli amici del pianoforte (Festival Pianistico Internazionale di Cosenza), l’Ensemble Enarmonia.

Alessandro Marano

Alessandro Marano

Brillante pianista cosentino della sua generazione, si forma sotto la guida del Maestro Giuseppe Maiorca presso il Conservatorio di Musica “S. Giacomantonio” di Cosenza e parallelamente frequenta i Corsi Internazionali di alto perfezionamento pianistico presso la Foundation “Paul Hindemith” di Blonay in Svizzera seguendo le lezioni di illustri maestri e concertisti di fama internazionale fra i quali Edith Fischer e Paul Badura-Skoda. Completano la sua formazione pianistica e musicale i Maestri Aldo Ciccolini e Bruno Canino. Ha ottenuto premi, menzioni speciali, borse di studio e riconoscimenti in più di cinquanta concorsi pianistici nazionali ed internazionali; svolge una intensa attività concertistica suonando in veste di solista in tutta Italia e all’estero (Svizzera, Spagna, Ungheria, Romania, Bulgaria, Austria, Francia, Repubblica Ceca, Russia, Grecia, Gran Bretagna, Polonia, Messico, Repubblica di Moldavia), riscuotendo ovunque calorosi apprezzamenti da parte del pubblico e della critica. Solista apprezzato per la serietà e la profondità delle sue interpretazioni, si dedica alla ricerca, allo studio e all’esecuzione delle composizioni di Franz Liszt (il Maestro esegue l’integrale dei 12 Studi Trascendentali, le Armonie poetiche e religiose, le composizioni per pianoforte e orchestra e le parafrasi da opere di Verdi e di Wagner), con particolare riguardo a quelle meno frequentate. Fra il 2015 e il 2016, ha portato a termine l’integrale dei concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven riscoprendo le trascrizioni per organico d’archi del musicista tedesco Vinzenz Lachner, eseguendoli anche in tre serate e senza Direttore all’interno della stagione concertistica 2017 della Società dei Concerti di Ravello. Ha suonato in veste di solista con importanti orchestre: Filarmonica “Mihail Jora” Bacau, Arad State Filarmonic, Filarmonica Botosani, Romania; Pazardzhik Symphony Orchestra, Bulgaria; Orkiestra Filharmonii Warminsko-Mazurskiej di Olsztynie, Polonia, Sinfonietta dell’Arte di Vienna, Orchestra Classica d’Alessandria, Orquesta Juvenil de Zapopan, Messico, Orquesta de Càmara Beethoven, Messico, Orquesta Sinfonica de San Luis Potosi, Messico, Filarmonica de Stat Sibiu, Romania, Orchestra Nationala de Camera di Chisinau, Repubblica di Moldavia, collaborando con Direttori d’orchestra di fama internazionale quali Ovidiu Balan, Petronius Negrescu, Grigor Palikarov, Lyubomir Denev Jr, Cristian Neagu, Valentin Doni, Konstantin Ilievsky, Cristian Lupes, Piotr Sulkowski, Armann Azemoon, Rodrigo Sierra Moncayo, Josè Perales, spaziando fra i Concerti di Bach, Beethoven, Mozart, Liszt, Grieg, Schumann, Brahms, Tchaikovsky, Rachmaninoff e Gershwin. Per la stagione sinfonica 2021-2022, è stato nominato nominato “Guest Artist” da parte della Pazardzhik Symphony Orchestra in Bulgaria; pertanto, si è esibito sia in veste di solista (47° Festival Internazionale Serate musicali d’inverno “Prof. Ivan Spasov”) sia con orchestra eseguendo il Secondo Concerto di Rachmaninov e il Primo Concerto di Liszt. Fra le sue ultime esibizioni, la tourneè in Messico con l’Orquesta Sinfonica Juvenil di Zapopan diretta dal Maestro Rodrigo Sierra Moncayo (Rachmaninoff Concerto n. 2) e con l’Orquesta da Camara Beethoven diretta dal Maestro José Perales (Beethoven Concerto n. 5). A Vienna ha eseguito il Terzo Concerto di Beethoven e il Concerto K466 di Mozart con la Yambol Chamber Orchestra “Dianopolis” e la “Sinfonietta dell’arte” diretta dal Maestro Konstantin Ilievsky. A Maggio 2023 ha eseguito in prima assoluta per la Romania il Concerto per pianoforte e orchestra di Benjamin Britten con Filaronica de Stat di Sibiu sotto la direzione del Maestro Grigor Palikarov. Fra i suoi prossimi impegni del 2024 spiccano l’esecuzione del Concerto n. 4 di Rachmaninov con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana e il Concerto in Do di Nino Rota con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo. È docente di pianoforte presso il Conservatorio di Musica “S. Giacomantonio” di Cosenza, Presidente dell’Associazione Culturale e Musicale Amici del Pianoforte “Franz Liszt”, Direttore Artistico del Festival “Antonio Vivaldi” e del Festival Pianistico Internazionale “Franz Liszt” di Cosenza.

ORCHESTRA SINFONICA DI COSENZA

L’Orchestra Sinfonica di Cosenza nasce dal desiderio del Maestro Alessandro Marano di creare una realtà stabile al fine di promuovere, sul territorio calabrese e non solo, la diffusione della musica sinfonica nelle sue più diverse sfaccettature. Nata nel 2015 come Ensemble d’archi del Festival Pianistico Internazionale di Cosenza (dell’Associazione Amici del Pianoforte “Franz Liszt”), l’Orchestra Sinfonica di Cosenza è composta interamente da musicisti calabresi e, con il passare del tempo, è divenuta una compagine di circa 40 elementi. Grazie alla sua costante attività, l’Orchestra ha visto la collaborazione di Direttori d’Orchestra e solisti di chiara fama da tutta Italia e dall’estero (Grigor Palikarov, Piotr Sulkowski, Konstantin Ilievsky, Rodrigo Sierra Moncayo, Josè Perales Padilla, Valentin Doni, Cristian Lupes, Giancarlo Di Lorenzo, Daniele Camiz), riscuotendo sempre calorosi apprezzamenti da parte del pubblico e ricevendo lusinghieri commenti da parte della critica e della stampa.

Programma

Ottorino Respighi: Antiche danze e arie per liuto. Suite III.

– Italiana;

– Arie di Corte;

– Siciliana;

– Passacaglia;

L. Van Beethoven: Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 op. 37 in Do minore

(trascrizione per orchestra d’archi di Vinzenz Lachner)

– Allegro con brio;

– Largo;

– Rondò. Allegro.

Ti potrebbero anche interessare...

13 Giugno 2024
Appuntamento domenica 16 giugno alle ore 20.00 con il Concerto per fisarmonica del Maestro ...
9 Maggio 2024
Sarà il duo pianistico composto da Giuseppe Maiorca e Maria Roberta Milano ad esibirsi alla XIX ...
17 Aprile 2024
Sarà il duo composto dal maestro ELVIRA ROBERTA GAETANI al pianoforte e dal maestro FABIAN PORTO ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
in cosa possiamo aiutarti?